La Magnalonga in bicicletta è una passeggiata in bicicletta, non competitiva, con soste di degustazione. Si svolge una volta l’anno a Roma, a fine maggio. Il percorso della manifestazione, un itinerario all’interno della città lungo circa 20 km, è diviso in tappe durante le quali il gruppo dei 500 partecipanti (450 iscritti e 50 tra volontari, giornalisti e partner) sosta per assaggiare prodotti a km0 e biologici e per assistere a spettacoli e animazioni, o partecipare a workshop e dimostrazioni sportive.

La Magnalonga in bicicletta è un evento dedicato a mobilità sostenibile ed enogastronomia nato nel 2009 e che coinvolge, ogni anno, più di settecento persone tra partecipanti, volontari, visitatori e partner.

Dodicesima edizione:
Magnalonga circolare

La nuova edizione della Magnalonga, che si svolgerà il 16 maggio 2020, è legata strettamente ai temi dell’economia circolare e civile, e sarà inserita in una tre giorni (Festambiente Mondi Possibili, Roma 15-16-17 maggio 2020) dedicata a questi argomenti. I principi dell’economia civile, basati su logiche che vanno oltre il mercato “capitalista”, rappresentano una nuova forma di fare economia che attiva lo sviluppo locale, costruisce collaborazioni tra diversi attori, valorizza il ruolo della persona in quanto individuo e restituisce importanza al bene comune. L’economia civile è un’interpretazione del sistema economico su base relazionale, che si basa quindi sulle persone, e che ha come obiettivi (altrettanto importanti del successo di mercato) la sostenibilità ambientale, il miglioramento del territorio, dei beni comuni e delle relazioni, e la felicità e il benessere delle persone.
Come tutti gli anni parleremo anche di turismo sostenibile, di mobilità intelligente, di progetti e di realtà virtuose, di volontariato e di associazioni, e di chi ci accompagna in questo viaggio da dodici anni.

Partners

                        Art Shirt           Bici&Motori                      Il Casone Valle dell'Aniene                   FIAB Lazio

 

E con la partecipazione di

Gail ‘Ilima Roberts