Notizie

Dobbiamo dirvi ancora un po' di cose...

Ciao a tutti!

La nona edizione della Magnalonga si è conclusa ed è giunto il momento canonico dei grazie e dei racconti.

Innanzitutto, grazie a voi, che vi siete presentati (quasi tutti!) nonostante la grandinata della mattina. Questa è stata l’edizione senza dubbio con più ostacoli, contrattempi e cambi di programma all’ultimo momento. Speriamo che non ve ne siate troppo accorti.

L’acquazzone, oltre alla defezione di alcuni di voi, ha impedito la partecipazione di alcuni dei partner che, a vario titolo, avrebbero dovuto animare le varie tappe. Questo speriamo non vi abbia impedito di divertirvi e godere della bellezza dei luoghi scelti quest’anno.

Vi sarete però sicuramente chiesti (se non c’eravate all’arrivo) perché abbiamo saltato la tappa del Laghetto dell’EUR. Seguirà un comunicato stampa più preciso. Sappiate comunque che, nonostante l’invio a marzo delle richieste di permessi, tre giorni prima della Magnalonga ci sono stati chiesti da EUR s.p.a. circa 2000€ per posizionare tre gazebo per qualche ora, cifra che non ci possiamo permettere e che ci ha quindi portato alla decisione, piuttosto drastica, ma forse l’unica, visti i tempi, di non sostare nel parco ma distribuire degustazioni e attività nelle tappe restanti. Speriamo che la cosa non abbia creato troppi disagi e che abbiate potuto in ogni caso riposarvi nella tappa successiva!

La costruzione della Magnalonga, un evento no profit i cui proventi vengono reinvestiti in percorsi associativi (che potete seguire costantemente sulle nostre pagine e sui siti a noi connessi) impegna per una buona parte dell’anno i soci e volontari dell’A.P.S. Tavola Rotonda, del Circolo di Legambiente Mondi Possibili e di FIAB Roma NaturAmici, per cui grazie a tutti noi innanzitutto; e anche a Legambiente Lazio, per averci aiutato con i permessi, nella gestione delle tappe e supportandoci durante il percorso, oltre ad aver partecipato emotivamente ai vari cambi di programma!

Grazie a “mamma” Legambiente, Rossella, Stefano, Edoardo, Sebastiano, Alberto, Paolo, Mimma e a chi, a vario titolo, ci ha supportato nella costruzione dell’iniziativa.

Grazie al circolo Legambiente Città Futura, ormai partner stabile della manifestazione.

Grazie per il patrocinio e per la massima disponibilità al Parco Regionale dell’Appia Antica, in particolare a Francesca Mazzà a cui vogliamo molto bene.

Grazie alle associazioni, ai gruppi, alle start up, ai progetti innovativi che ci hanno aiutato a raccontare una città costruita dal basso, che include e non discrimina, che pensa al futuro e alla sostenibilità con allegria e voglia di fare: Croqqer, i Caciaroni e la Fattoria Sociale Asino chi legge, l’Officina Bici Aniene, Saber Guild Roma, Accademia Romana D’Armi, Radio Impegno, Movimento per la Decrescita Felice, Spirit of St.Louis Roma, Roma Fencing, U.S. Primavera Rugby, Veat Edit Lab e Plinki, Percorsi Zebrati, Matilde Casa e Giorgio Zampetti.

Grazie anche a chi all’ultimo momento non ce l’ha fatta a venire: Marmorata169, Abile Mente, la Banda Musicale del Corpo di Polizia Locale, Neroni Gastronomia.

Grazie alle grandi e piccole aziende, alle associazioni e ai produttori che ci hanno deliziato con gli assaggi nelle tappe: i Bibanesi Da Re, NaturaSì, Liver Beer&Spirits, Rosemary, DeaNocciola, Az.Agr. Menicocci, La Fattoria del Parco, Le Pezzette di Vallinfreda, Brigida Stanziola e Legambiente Umbria, Az.Agr. Fausti e il Maiale Brado di Norcia, Az.Agr. Dolci e il Farro di Monteleone, i Caciaroni,l’azienda Agricola Fortunato e le ciliegie a sorpresa dell’Az.Agr. Altobelli.

Grazie ai partner che ci hanno supportato rendendo più semplici organizzazione e logistica e ancora più forte l’iniziativa: Girolibero, UniCoop Tirreno, Bici&Motori, Art-Shirt, EleBike, Wings, Scuola di italiano Tina Due, Il Casone Valle dell’Aniene, A ruota libera onlus, Officina bici Aniene, Ama Roma, VediRomaInBici, Novamont, BikeByBus, e il Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale.

Grazie agli splendidi volontari (a volte un po’ involontari) che sono stati il vero motore della giornata: Chiara M, Francesca B, Silvia C, Rosita, Tiziana, Silvia G, Lorenzo P, Roberta, Lorenzo B, Mirko, Noemi, Fabrizio, Vincenzo, Maria Giovanna, Daniele T, Camilla, Isabella, Emanuela, Michela, Silvia A, Mariana C, Alessandro, Mariana D, Santiago, Manu, Flavia, Lorenzo DM, Nadia, Giancarlo, Valeria, Charlene, Sabrina, Elsa, la classe Terza A Scientifico dell'Istituto Giordano Bruno e i genitori degli studenti, Daniele P, Chiara A, Silvia M, Debora, Nunzio, Lucia, Federica, Alessio, Giuliano, Alessandra, Claudia, Alessandro, Tiziano, Rosario e gli altri Caciaroni, i NaturAmici Domizio, Andrea, Anna, Antonino, Clara, Daniela C, Daniele P, Dario, Donatella, Enrico, Eugenio, Ezio, Fulvio, Giancarlo V, Giovanni, Giuseppe, Magda, Mario, Maurizio, Mauro, Michele, Nicoletta, Paolo, Pasquale, Pier Giorgio, Rita, Sara, Stefania, Stefano, Sven Otto, Tommaso, Wilhelm, i supporti a distanza e i tanti di cui abbiamo dimenticato i nomi. Servirebbe un ringraziamento personalizzato per ciascuno, ma vi basti sapere che senza di voi, semplicemente, la Magnalonga non esisterebbe.

Grazie a voi iscritti, che ci sostenete da nove anni con un immenso affetto e che ogni volta vi iscrivete in tantissimi, facendo a gara a chi compare prima in lista.

Grazie anche a chi non è riuscito a partecipare ma avrebbe voluto esserci, e a chi, spontaneamente, si è messo in gioco per aiutarci durante la giornata.

Grazie, grazie, grazie.

Ma ora, una richiesta: rispondete al questionario!

Per iniziare a ragionare insieme sulla prossima edizione, per migliorarci, per criticarci o per farci sapere in cosa siamo riusciti al meglio, compilate il questionario.

Lo abbiamo rinnovato per sapere qualcosa in più su di voi e su come vi piacerebbe fosse organizzata la prossima Magnalonga: magnalonga.net/index.php/questionario

Se la Magnalonga vi è piaciuta, per renderla più forte potete scegliere di destinare il vostro 5x1000 all’APS Tavola Rotonda (a voi non costa nulla!) e firmare nello spazio riservato alle onlus e alle associazioni nel 730, CUD o Modello Unico. Questi i dati: Associazione Tavola Rotonda, codice fiscale 97401820580; oppure Legambiente Onlus, codice fiscale 80458470582.

EcoRiffa: abbiamo pubblicato sul sito i biglietti vincenti. Siamo ancora alla ricerca di alcuni vincitori! Consultate l’elenco e controllate il vostro biglietto. Trovate i biglietti vincenti qui: magnalonga.net/index.php/cosa-si-fa/ecoriffa

Foto e video: tra i grandi assenti purtroppo non sono riusciti a raggiungerci neppure i nostri fotografi ufficiali. Stiamo però raccogliendo i materiali pubblicati sui social network con gli hashtag #magnalongabici, #magnalonga, #magnalonga2017, #piùbicipiùamici. Se volete condividere le vostre foto e i vostri video con noi, inviatecele a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o segnalateci se le avete caricate su qualche album online! Se volete pubblicarle online, usate gli hashtag o taggateci, su Facebook, Twitter o Instagram

 

A presto, per le prossime iniziative!

Francesca

Magnalonga 2017 

Contest per l'illustrazione delle nuove t-shirt

Abbiamo pubblicato un contest, tramite il sito https://99designs.it/, per trovare l'illustrazione delle t-shirt per l'edizione 2017 della Magnalonga in bicicletta.

Abbiamo bisogno di un'illustrazione divertente e colorata, possibilmente stilizzata, che racconti di biciclette e cibo, e che sia indossabile anche come maglietta per tutti i giorni.
Ci piacciono i colori allegri e i bei contrasti.
Dovrebbe utilizzare al massimo 2 colori per la stampa, e dovrebbe essere stampabile su stoffe di colori diversi (almeno una gialla).

Per leggere tutti i dettagli, scaricare il materiale di riferimento e partecipare: http://99d.me/c/ev34

Contest

Tappa Valle dell'Aniene

Per questa edizione abbiamo voluto concentrare in una tappa alcuni assaggi dei dintorni della Valle dell'Aniene, una valle poco conosciuta, se non fosse per le attrattive di Tivoli e Subiaco, e poco toccata dal turismo. Uno dei territori più affascinanti del Lazio, dove eccezionali documenti dell'antichità si accostano a memorie medievali, in un paesaggio montuoso percorso da fertili e ampie vallate ricche di acque. Ed è il tema dell'acqua a riproporsi continuamente, sia lungo la prima parte della vallata dove si dispongono gli stabilimenti termali di Bagni di Tivoli e di Villa Adriana, sia verso Subiaco, dove il Parco dei Monti Simbruini accosta ambienti di tipo mediterraneo a vaste estensioni boschive, e dove il fiume Aniene è ancora trasparente, balneabile e ricco di vita. Tutto il comprensorio comprende habitat di notevole valore ecologico, faunistico ed antropico che hanno determinato la costituzione della Riserva naturale della Valle dell'Aniene; ma anche insediamenti umani antichi e sede di movimenti religiosi che attrassero su questi monti S. Benedetto con il suo progetto di fondazione e diffusione del monachesimo. Nelle vicinanze anche il Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, il Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili, la Riserva Naturale Regionale Monti Navegna e Cervia, oltre ai Monti Ruffi, Monti Prenestini e Monti Tiburtini.  

L'A.P.S. Tavola Rotonda e il Circolo Legambiente Mondi Possibili, con la gestione del Centro di Educazione Ambientale e country house Il Casone Valle dell'Aniene, sono da anni impegnati nella valorizzazione di turismo e territorio della valle e delle valli e dei monti circostanti, con particolare attenzione al turismo sostenibile, la promozione di produttori e prodotti locali, e la progettazione di percorsi ciclopedonali lungo il fiume e lungo i tracciati delle ferrovie abbandonate.

La tappa dedicata alla Valle dell'Aniene (e dintorni) sarà quindi un assaggio di prodotti tipici e di cultura e attività dei comuni che popolano questi territori tutti da scoprire.

Primi a colorare la tappa, le Pezzette di Vallinfreda!

Le Pezzette di VallinfredaLe Pezzette di Vallinfreda è un’azienda agropastorale a conduzione familiare a filiera corta. L’allevamento, la produzione, la stagionatura e la vendita dei prodotti avvengono a Vallinfreda, sui monti a ridosso del Parco Naturale dei Monti Lucretili, nel territorio montano della Vallata dei Fossi, alle pendici di Portica, tra gli 800 i 1000 metri s.l.m: qui l’aria è purissima e le sorgenti di acqua cristallina generano pascoli generosi dove gli animali si nutrono di natura per dare latte puro e carni prelibate.
Su questo territorio e con l’utilizzo di materie prime autentiche, la famiglia di Sonia Felici esprime da sempre la passione per il lavoro fatto di sapori, aromi e gusti unici e intensi che fanno distinguere i prodotti. Tutto questo ha una ricetta semplice: il rispetto delle antiche tradizioni, utilizzando le tecnologie più moderne in conformità con le norme vigenti, nonché la salvaguardia ed il rispetto degli animali e dell’ambiente.
L'azienda lavora quotidianamente per soddisfare le esigenze di appassionati buongustai. Segue con cura e passione tutte le fasi della filiera del latte, dal controllo del pascolo e degli animali alla realizzazione e selezione di formaggi d’eccellenza, fino alla stagionatura e all’affinamento in grotta.
Le carni ovine e caprine sono di assoluta eccellenza, tanto che gli abbacchi si fregiano del marchio abbacchio romano IGP. Altra specialità dell’azienda Le Pezzette di Vallinfreda è l’allevamento del vitello di montagna che dà una carne tenera ma dal sapore corposo e deciso. Gli animali sono allevati secondo il regime dell’agricoltura biologica, certificato da BioAgriCert. Sui terreni crescono frutti selvatici con cui vengono prodotte confetture dal sapore antico.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - facebook.com/Le-pezzette-di-Vallinfreda-di-felici-sonia-237387729727126/ - 0774 925640 - 320 0362260

Valle dell'Aniene

Contatti

Email info@magnalonga.net

Facebook facebook.com/MAGNALONGA

Twitter twitter.com/MagnalongaBici