2018

I sapori del GAL Gran Sasso-Velino

 

GALIl GAL (Gruppo di Azione Locale) GRAN SASSO-VELINO è stato costituito il 21 aprile del 2010 nella forma giuridica di Società Cooperativa, poi trasformatosi in data 31 agosto 2016 in Società Consortile Cooperativa a Responsabilità Limitata, ed è stato uno dei cinque GAL Abruzzesi selezionati per attuare il PSR Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 - ASSE 4 – “Approccio LEADER”. Inoltre è stato selezionato per l'attuazione delle Strategie di Sviluppo Locale nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 – Misura 19 – Sostegno allo Sviluppo Locale LEADER di tipo partecipativo. È una organizzazione formata da soggetti pubblici e privati che aderiscono al Piano di Sviluppo Locale (PSL) con lo scopo di gestire gli interventi previsti dal programma europeo LEADER di aiuto alle aree rurali ricomprese nel territorio dell’Unione Europea. Il GAL è un organismo no-profit, che coinvolge le principali realtà economiche ed amministrative presenti sul territorio e che mira a favorire una crescita integrata dell’area. Il GAL redige e delinea la strategie d’intervento e programma le singole azioni sul territorio, anche dal punto di vista economico. Questo approccio ha l’enorme vantaggio di avvicinare i processi decisionali al territorio, valorizzandone i veri punti di forza e permettendo una partecipazione ampia e diretta delle comunità locali. Le finalità sono quelle di promuovere lo sviluppo rurale, favorire la crescita culturale, migliorare l’ambiente ed il paesaggio, incrementare lo sviluppo socio economico-produttivo, turistico e culturale, investire nella qualità e benessere delle comunità locali e costruire modelli di sviluppo per il futuro dei giovani. www.galgransassovelino.it

La Rosciola

Ad Est di Roma, tra le splendide colline di San Vito Romano, l'azienda agricola "La Rosciola" prende il nome da una varietà autoctona di olivo che si distingue per il suo colore rossastro. Questa viene raccolta e lavorata insieme ad altre varietà tipiche del territorio, alle pendici del piccolo borgo di San Vito Romano sulle propaggini orientali dei Monti Prenestini a 700 metri sul livello del mare. Qui la raccolta delle olive è una parte della memoria storica: area rurale, San Vito ha un forte attaccamento alla terra ormai da secoli.Fondata nel 2009 dai fratelli Tariciotti, Elisa ed Andrea, l'azienda porta con sé quel profondo legame con la terra che si realizza nella cura per la raccolta, la selezione, la spremitura delle olive e la conservazione del prodotto. L'estrazione dell'olio avviene con frantoio aziendale TEM MORI con estrazione a freddo che caratterizza l'attività aziendale per lasciare che si mantengano inalterate le qualità organolettiche dell'olio, dal gusto piccante e maturo, basso di acidità. Il risultato è un olio extravergine d'oliva dal sapore unico e antico dal gusto fruttato e maturo, mediamente piccante e dal profilo aromatico caratterizzato da sentori di erba, mandorla e carciofo. Ideale da gustare su pietanze calde come minestre, verdure, carne ma anche pesce. Tradizione, innovazione e passione per i prodotti della natura e del territorio sono i principi alla base della filosofia della nostra azienda agricola olearia.

www.larosciola.com

 

Le degustazioni

Durante le tappe, ogni 3 o 4 chilometri, il gruppo della Magnalonga sosta per rifocillarsi ed assaggiare una piccola porzione di prodotti offerti dai partner gastronomici.

Sappiamo quanto la parte "magna" della nostra iniziativa sia sentita e attesa con le migliori intenzioni da tutti voi ciclisti gourmet! Intanto fatevi gli occhi (e preparate le papille gustative) tra quelle che saranno le realtà che sostengono questa edizione di Magnalonga.


La scelta alla base del puzzle cibo che abbiamo composto si muove su più binari, tutti pregni di senso e volontà di esprimere anche attraverso il cibo i contenuti alla base della Magnalonga:

  • valorizzazione del territorio
  • percorsi virtuosi (anche e profondamente) dal punto di vista sociale e della sostenibilità
  • rapporti condivisi con produzioni a km0 tradizionali e di qualità
  • valore intrinseco del biologico
  • no agli sprechi alimentari

Per non perdere di vista quanto le scelte in materia cibo debbano essere d-gusto a 360°!
Gustosa lettura a tutti voi!

TAPPA 0 - CITTA’ DELL’ALTRA ECONOMIA pane e formaggi offerti dal GAL Gran Sasso Velino e bicchiere di birra artigianale

TAPPA 1 - CASTEL SANT'ANGELO panzanella bio a cura di Naturasi + bicchiere di vino

TAPPA 2 - VILLA BORGHESE yogurt e fragole + succo di frutta + frutto singolo + acqua del sindaco

TAPPA 3 - PIAZZA VITTORIO bruschette con salsine de La Rosciola, Bibanesi e Farro a pedali a cura di Renato Gregori - Chef Around e Tavola Rotonda

TAPPA 4 - CITTA’ DELL’ALTRA ECONOMIA salumi offerti dal GAL Gran Sasso Velino + bicchiere di vino + degustazione "Natale tutto l'anno" a cura di Legambiente 

e ancora... DEGUSTAZIONE MUSICALE a cura di BigaUp

 

Partner

                              

         

               

             

 

Degustazioni

    

Partner tecnici

     

Mediapartner

      

 

Magnalonga in bicicletta aderisce a

ed è inserita tra gli eventi del 

 

a sostegno dell'azione 11 dei dell' Agenda Globale per lo Sviluppo Sostenibile, approvata il 25 settembre 2015 dalle Nazioni Unite e i relativi 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese), articolati in 169 Target da raggiungere entro il 2030

"Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili"

Nel 2015, il 54% della popolazione mondiale (4 miliardi di persone) viveva nelle città, mentre si prevede che entro il 2030 saranno in totale cinque miliardi le persone che risiederanno in agglomerati urbani. In Italia, nel 2015 l’11,3% della popolazione soffriva di disagio abitativo nelle aree densamente popolate, contro una media Ue del 5,2%.