Anemos quartet

Anemos quartetIl quartetto di sassofoni Anemos nasce all’interno del conservatorio “A. Casella” di L’ Aquila dove i componenti, (Gino Del Vescovo, sax soprano; Luigi Tresca, sax contralto; Gabriele Sabatini, sax tenore; Giuseppe Scurci, sax baritono), si formano nella classe del M. Enzo Filippetti.

Dopo aver compiuto percorsi di studi paralleli, i membri hanno deciso di riunirsi in un’ unica formazione spinti da idee comuni e affinità stilistico-musicali, affrontando un repertorio che spazia dal jazz alla musica classica per sassofono.

Il quartetto ha rappresentato il conservatorio “A. Casella” nell’ anno accademico 2005/2006, dopo esser stato selezionato come migliore formazione cameristica composta da allievi ed ex allievi.

Ha svolto un’ intensa attività concertistica esibendosi su palchi nazionali ed internazionali tra i quali: Musikmesse di Francoforte, il Meet di Milano, la Casa del Jazz di Roma, il Museo Etnografico e dello strumento a fiato di Quarta Sotto (VB) e come formazione giovanile presso il XIII Stage internazionale del sassofono (Conservatorio di musica “G. B. Pergolesi” di Fermo).

I componenti si sono formati in ambito classico con i maestri Nobuya Sugawa, Steven Mauke (Ithaca College of New York), Lev Pupis (Music Academy of Lubjiana), Gaetano Di Bacco, Enzo Filippetti, Giuseppe Berardini, Fabrizio Paoletti (membri del “Quartetto Accademia”), Marco Zuccarini (Conservatorio Santa Cecilia di Roma), Claude Delangle (Conservatorio superiore di Parigi); in ambito jazzistico con i maestri Mauro Verrone, Giuliano Graziani, Peter Epstein, George Garzone, Chris Collins, Giancarlo Schiaffini.

Hanno collaborato, come prime parti, con l’orchestra Ambient’Arti Wind, diretta dal maestro E. M. Corporon, direttore del Wind Symphony del Norton Texas, con il quale hanno realizzato una registrazione.

Collaborano stabilmente con l’Accademia Sabina Wind Orchestra per la realizzazione del repertorio per quartetto si sassofoni e orchestra di fiati.

Gli ANEMOS quartet suonano con sassofoni artigianali italiani Rampone&Cazzani R1 jazz e collaborano con la stessa ditta nella ricerca e sviluppo del sassofono.